Festa del Cuntadin 2017: un enorme GRAZIE, di cuore, a tutti!

Si è appena conclusa una Festa del Cuntadin memorabile. Non solo perché si è trattato dell’edizione numero 35, che ha segnato un traguardo importantissimo, ma anche e soprattutto perché durante questa edizione il successo di pubblico è stato sorprendente, anche per i più ottimisti.

Lo si è capito subito, sin dal giovedì, che sembrava piuttosto un venerdì, data la grande affluenza di persone che hanno completamente riempito lo spazio coperto con i tavoli, incentivate anche dal tempo quasi estivo della serata, gustando le specialità esclusive della serata. Successivamente, spazio al divertimento con il karaoke by Roby: una novità per la Festa, che ha saputo conquistare tutti, creando un bel clima di aggregazione.

Con un giovedì del genere, le aspettative per il venerdì erano molto alte e, puntualmente, non sono state disattese. Anzi, nonostante le previsioni meteo avessero annunciato pioggia, che in serata ha fatto la sua comparsa in maniera abbondante, Montignano è stata letteralmente riempita di visitatori, arrivati per le specialità del menu di pesce, ma anche per i bravissimi “The Hotpants”, che hanno tenuto botta suonando nel dopocena nonostante la pioggia e per il torneo di biliardino, che si è protratto fino a tarda notte. Un successo dell’intera serata a dir poco sorprendente, che ha confermato, ancora una volta, quanto sia sentita, gradita ed amata la Festa del Cuntadin, anche oggi, anche dopo 35 anni, anche se piove. Un affetto che l’Associazione Promotrice Montignanese percepisce e che cerca di ricambiare nel miglior modo possibile, anche se, purtroppo, può succedere di non riuscire sempre nell’intento. Proprio durante la serata di venerdì, infatti, un inconveniente in cucina ha creato un certo disagio, ritardando la preparazione (e quindi il servizio) di certi piatti: ovviamente, al momento si è cercato di rimediare, per quanto possibile, ma qui l’Associazione Promotrice Montignanese vuole rinnovare le proprie scuse a quanti si fossero trovati insoddisfatti con il servizio. La Festa è fatta da persone che ci mettono il cuore e, per tutto ciò che fanno, la sola ricompensa sono i sorrisi e le belle parole; se mancano questi, è un vero dispiacere per tutti, ma con il tempo l’augurio è di poter vedere sempre più sorrisi e facce soddisfatte.

Parlando della giornata di sabato, non si può non citare il maltempo, che alla Festa del Cuntadin sembra essere sempre uno dei protagonisti. Con la giornata che si presentava uggiosa fin dal primo pomeriggio, i componenti dello staff hanno preso i dovuti provvedimenti, installando gazebi aggiuntivi per aumentare i tavoli coperti e stendendo innumerevoli teloni, in modo da rendere asciutte anche le zone di passaggio, tutto mentre gli espositori del “Mercatino dei prodotti tipici e dell’artigianato” allestivano i loro stand, da quest’anno anche in Via Montessori, ulteriore novità che ha creato un’atmosfera molto bella proprio nella strada antistante i Giardini 8 marzo, da sempre zona di passaggio per tutti i visitatori della Festa. In serata non è mancata la pioggia, ma anche in questo caso, l’entusiasmo e la voglia di partecipare hanno prevalso sul meteo avverso, riempiendo ogni tavolo, ogni spazio riparato dalla pioggia. Grande lavoro, quindi, per lo staff, che, però, non si è fatto trovare impreparato; unico rammarico è stato quello di non aver potuto proporre la serata con la band “Matrix”, purtroppo la pioggia ha reso impossibile realizzare un evento danzante all’aperto.

Domenica 21 è stato il giorno conclusivo per la Festa del Cuntadin 2017. Il maltempo, forse resosi conto di non riuscire a rovinare la festa, si è fatto da parte e, per tutta la giornata, il sole è stato protagonista. Nella mattinata, è stato effettuato il consueto giro dei trattori d’epoca (con anche uno strano “intruso” a tre ruote), terminato con la benedizione di fronte alla Parrochia S. Giovanni Battista, dopodiché si è dato inizio al tradizionale pranzo della domenica.

Nel pomeriggio, hanno finalmente potuto operare a pieno regime sia gli stand del mercatino, come sempre frequentatissimi, sia i tipici giochi della Festa, tutto ciò mentre l’illusionista “The Mask” si preparava, allestendo il suo piccolo palco pieno di giochi, attrazioni e… trucchi del mestiere, ovviamente. Proprio lui è stato il principale motivo di attrazione del pomeriggio, ma anche dell’immediato dopo-cena, in quanto alcune parti del suo spettacolo rendevano al meglio con il buio: il suo spettacolo è stata un’altra novità azzeccatissima, l’ennesima prova che nel nostro territorio (l’illusionista in questione è un Montignanese DOC) non mancano di certo i validi artisti.

La cena della domenica, che ha visto un numero incredibile di partecipanti, è terminata con una grande torta, con la quale il presidente Mancinelli ha voluto celebrare il successo di questa trentacinquesima edizione, ringraziando tutti coloro che, stanchi ma soddisfatti, si sono dati da fare per tenere alta la bandiera dell’Associazione e realizzare un’altra Festa “coi fiocchi”.

I ringraziamenti della Montignanese vanno senz’altro a loro: a tutti coloro che hanno aiutato, in cucina, ai tavoli, al bar, dietro le quinte, durante l’allestimento e durante lo smontaggio, lavorando sodo ignorando la fatica, per poter dire “anche quest’anno è andata!”.

Ma i GRAZIE vanno anche agli sponsor, i quali forniscono sempre un contributo fondamentale, e soprattutto a VOI, che ormai siete come degli amici, che ogni anno tornate, che portate l’allegria e la voglia di stare insieme, che trasformate la Festa in un’occasione per rivedere vecchie facce, che ad ogni edizione vi aspettate qualcosa di nuovo. Noi continueremo a fare di tutto per non deludervi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *